Dio è sempre oltre

“Il Divino è di più di ciò che noi pensiamo, percepiamo e desideriamo in un qualunque momento, ed è questo “di più” o questo “altro” della realtà divina che impone alla teologia di riconoscere i propri limiti concettuali…. Di conseguenza qualunque teologia che non accetta come finite le sue categorie, e che parla invece come se conoscesse tutta la verità, e nient’altro che la verità, è colpevole di bestemmia, cioè di una distorsione ideologica della realtà divina”.

(I. H. Cone, Il Dio degli oppressi, Queriniana, pag, 131).

Pubblicato da

Il blog dei sacerdoti sposati è stato fondato nel 2003. L’accesso ai servizi è riservato agli utenti che sostengono il sito con un libero contributo per le finalità del movimento legato all’associazione di volontariato “Chif – Liberi e solidali” (registrata civilmente). Per informazioni sacerdotisposati@gmail.com