FISCO, DAL PRIMO GENNAIO IN ARRIVO 50 MILIONI DI ATTI

ansa

35 MILIONI SOSPESI. GOVERNO LAVORA A NUOVA ROTTAMAZIONE Ripartono le richieste del fisco che erano state bloccate durante la prima emergenza Covid: si tratta di 50 milioni di atti che l’amministrazione dovrà inviare ai contribuenti. Fra questi, 35 milioni tra atti di riscossione (cartelle, ipoteche, fermi amministrativi) sospesi nel 2020 ai quali si aggiungono quelli di inizio 2021. Sono invece 15 milioni gli accertamenti e le lettere di compliance. Il governo ha già annunciato che punterebbe a una nuova rottamazione e al saldo e stralcio.

Il blog dei sacerdoti sposati è stato fondato nel 2003. L’accesso ai servizi è riservato agli utenti che sostengono il sito con un libero contributo per le finalità del movimento legato all’associazione di volontariato “Chif – Liberi e solidali” (registrata civilmente). Per informazioni sacerdotisposati@gmail.com