Il Bangladesh sta deportando migliaia di Rohingya sull’isola ghetto di Bhashan Char

Le autorità del Bangladesh hanno iniziato a ricollocare migliaia di rifugiati Rohingya nell’isola di Bhashan Char (nella foto: Ansa) nel Golfo del Bengala, nonostante gli appelli arrivati da gruppi per la difesa dei diritti umani a fermare l’operazione. Lo hanno riferito alcuni funzionari. Le Nazioni Unite hanno anche espresso la preoccupazione che ai rifugiati sia consentito di prendere una «decisione libera e informata» sull’opportunità di trasferirsi nell’isola nel Golfo del Bengala. Undici autobus passeggeri con a bordo i rifugiati ieri hanno lasciato il distretto di Cox’s Bazar verso l’isola, dove dovrebbero arrivare dopo una sosta notturna, secondo un funzionario del governo coinvolto nel processo.

Pubblicato da

Il blog dei sacerdoti sposati è stato fondato nel 2003. L’accesso ai servizi è riservato agli utenti che sostengono il sito con un libero contributo per le finalità del movimento legato all’associazione di volontariato “Chif – Liberi e solidali” (registrata civilmente). Per informazioni sacerdotisposati@gmail.com