LA PANDEMIA UCCIDE IL LAVORO, PERSO MEZZO MILIONE DI POSTI

ansa

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE OLTRE IL 30%. DUBBI SUL ‘REDDITO’ La pandemia fa sentire con forza i propri effetti sul mercato del lavoro: ad ottobre gli occupati in Italia sono diminuiti dello 0,1% sul mese precedente, ma segnano quasi mezzo milione in meno (-473.000) sullo stesso mese del 2019. Grazie al blocco dei licenziamenti, i dipendenti a tempo indeterminato sono 61.000 in più rispetto ad ottobre 2019. In calo invece gli occupati a termine (-381.000) e gli autonomi (-154.000). Stabile al 9,8% il tasso di disoccupazione, ma fra i giovani torna a superare il 30%. Balzo degli inattivi, +230.000.

Pubblicato da

Il blog dei sacerdoti sposati è stato fondato nel 2003. L’accesso ai servizi è riservato agli utenti che sostengono il sito con un libero contributo per le finalità del movimento legato all’associazione di volontariato “Chif – Liberi e solidali” (registrata civilmente). Per informazioni sacerdotisposati@gmail.com