VERSO IL LOCKDOWN NAZIONALE PER IL PERIODO DI NATALE

ansa
INVARIATA L’INCIDENZA DEL CONTAGIO. BOCCIA: ‘SAREMO RIGOROSI’ Dopo l’allarme sugli assembramenti nelle città per lo shopping di Natale, il Cts chiede misure più rigide durante le feste con “una sorta di lockdown per tutto il periodo di Natale”. Ma si moltiplicano le previsioni di una terza ondata a gennaio che per Crisanti “è una certezza, se rimangono le condizioni che ci hanno portato alla seconda ondata”. Il ministro Boccia promette rigore. Protestano i ristoratori. Vissani: “Ci chiudono? Prima il governo ci mandi i soldi”. Nelle ultime 24 ore 12.030 positivi, ma su 10.584 tamponi, il tasso di positività resta invariato. Altre 491 vittime, superata quota 65mila.

Pubblicato da

Il blog dei sacerdoti sposati è stato fondato nel 2003. L’accesso ai servizi è riservato agli utenti che sostengono il sito con un libero contributo per le finalità del movimento legato all’associazione di volontariato “Chif – Liberi e solidali” (registrata civilmente). Per informazioni sacerdotisposati@gmail.com