BLOCCATI DA 1 ANNO DAVANTI ALLA CINA, L’APPELLO DI 10 COMUNI

A BORDO DELLA NAVE AUSTRALIANA CI SONO MARITTIMI ITALIANI Riportare a casa in tempi brevi i marittimi italiani bloccati da circa un anno su un mercantile fermo davanti al porto cinese di Huanghua in Cina con l’impossibilità di sbarcare il carico di carbone australiano. E’ l’appello che lanciano 10 comuni italiani, tra cui Termoli e Napoli, al governo e alla diplomazia italiana. Tra i marittimi bloccati in Cina c’è il termolese Gianluca Perino che, qualche mese fa, aveva tentato di attirare l’attenzione sul caso. Tra Australia e Cina è in corso una sorta di guerra commerciale anche per via dell’accusa che Pechino muove agli australiani di compiere “crimini umanitari” contro la popolazione afghana. (ANSA).

Pubblicato da

Il blog dei sacerdoti sposati è stato fondato nel 2003. L’accesso ai servizi è riservato agli utenti che sostengono il sito con un libero contributo per le finalità del movimento legato all’associazione di volontariato “Chif – Liberi e solidali” (registrata civilmente). Per informazioni sacerdotisposati@gmail.com